FIUMICINO: spiaggia per nudisti e bau beach, ricomincia la stagione estiva

FIUMICINO

FIUMICINO: ecco l’ordinanza per l’estate nelle spiagge di Fregene, Maccarese, Focene, Isola Sacra, Passoscuro, che riserva una spiaggia al naturismo.

La stagione estiva a Fiumicino è partita l’1 maggio e durerà fino al 30 settembre lungo i 24 chilometri di costa che comprendono Fregene, Maccarese, Focene, Isola Sacra, Passoscuro. Cinque mesi regolamentati con norme da osservare e, nello stesso tempo, con tante possibilità di svago e divertimento come si legge nell’ordinanza, firmata dal sindaco di Fiumicino Esterino Montino e pubblicata sul sito del Comune che stabilisce, tra l’altro, che una spiaggia venga riservata alla pratica del naturismo, aree dedicate al kitesurf ed il baubeach a Maccarese.

Obbligo per i concessionari in tutte le strutture balneari di garantire l’accesso al mare a persone diversamente abili con idonei percorsi perpendicolari alla battigia. L’ordinanza si applica a tutti coloro che gestiscono qualsiasi tipo di struttura destinata alla balneazione, dagli stabilimenti balneari alle spiagge libere attrezzate, ma anche a chi frequenta le spiagge libere.

Chi pratica il naturismo potrà farlo nel tratto di litorale tra Fiumicino e Focene: circa 600 metri alle spalle della pineta di Focene, compresi tra via del Pesce Luna e 200 metri a sud della spiaggia antistante il radar aeroportuale.

Per rispondere alla necessità dei cittadini che si recano al mare con i propri cani le attività balneari possono istituire aree attrezzate per accogliere fino a un massimo di 10 animali, mentre i cani al servizio delle forze dell’ordine, adibiti al salvataggio e quelli di ausilio e compagnia per i diversamente abili avranno libero accesso in spiaggia purché muniti di guinzaglio o museruola.

Per quanto riguarda gli intrattenimenti musicali, le iniziative serali dovranno terminare entro l’1 di notte nei giorni di venerdì e prefestivi ed entro la mezzanotte tutti gli altri giorni e ottenere il preventivo nulla osta dagli uffici comunali, da richiedersi almeno 20 giorni prima della manifestazione. Questo tipo di eventi dovranno avere una “capienza massima di 2000 persone e rispettare limiti di emissione sonora stabiliti nell’atto a firma del sindaco”.

Disciplinato anche il commercio al dettaglio sulle aree demaniali marittime. “L’attività di vendita di merci al dettaglio e la somministrazione e la vendita di alimenti bevande è soggetta a nulla osta da parte del Comune e potrà avvenire in forma itinerante utilizzando un unico mezzo trainato a mano di piccole dimensioni e non dotato di motore”, si legge nell’ordinanza.